Questo è un blog dove parlo dei libri che leggo. E siccome in questi anni leggo soprattutto romanzi di scrittori non occidentali, sarà un blog su romanzi non occidentali. Sono partita un po’ di anni fa leggendo gli scrittori giapponesi, poi sono arrivata in India, Pakistan e dintorni, con qualche viaggio in Israele, Nord e Sud Africa, passando per la Cina. Leggere romanzi ambientati in paesi non occidentali è un po’ come viaggiare in quei paesi, così come quando ero più giovane e leggevo i classici del ‘700 e del ‘800 mi sembrava di viaggiare nel passato.

Archive for the ‘Perihan Magden’ Category

In fuga

Saturday, November 30th, 2013

In albergo il tempo scorre velocemente. A volte invece è proprio il contrario, in albergo il tempo non passa mai. Il mancato scorrere del tempo crea sofferenza e allora capiamo che dobbiamo scappare, andar via dall’albergo in cui ci troviamo, da quel Luogo Nuovo ormai divenuto Vecchio. Pertanto abbandoniamo quel posto senza curarci di che ora sia. Aspettiamo alla stazione degli autobus o dei treni, alla fermata dei vaporetti o negli aeroporti: aspettiamo che arrivi il mattino a portarci via dal posto che abbiamo mangiato e consumato. Al momento di lasciare l’albergo, dentro mia madre scatta un Orologio Interno e dobbiamo uscire in fretta. Nei momenti come questi mia Madre dice: “L’orologio sta ticchettando”, e anche io provo la stessa sensazione come se fossimo un tutt’uno.

Mia Madre e io siamo sole. Parlando di noi due, mia Madre usa l’espressione “Unità di Luna”. Nella mia vita non c’è nessun altro eccetto mia Madre. Tutto ciò che faccio è leggere, scrivere e capire mia Madre, oltre a questo c’è solo il nuoto, un’attività in cui devo eccellere. Noi, Unità di Luna siamo sempre in fuga.

(more…)

Posted in Perihan Magden, Turchia | 1 Comment »